gpt skin_web-sex-0
gpt strip1_generica-sex
gpt strip1_gpt-sex-0
1 5

Dolori mestruali: come eliminarli senza farmaci

/pictures/2017/05/24/dolori-mestruali-come-eliminarli-senza-farmaci-3197136354[1000]x[418]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-sex

Anche voi afflitte dai terribili crampi che arrivano con le mestruazioni? Ecco i rimedi per risolvere il problema senza farmaci

Come combattere i dolori mestruali senza farmaci

Il lato oscuro della femminilità: chi di noi non ha mai sofferto almeno una volta di dolori mestruali? Stiamo parlando di quei fastidiosissimi crampi, che i medici chiamano dismenorrea. A volte sono passeggeri e occasionali, per molte ragazze, invece, sono un appuntamento sempre dolorosamente puntuale e a volte persino invalidante,  che si presentano durante la sindrome premestruale e si prolungano fino ai primi giorni di ciclo. Il punto è proprio questo: troppo spesso i crampi al basso ventre che arrivano con le mestruazioni sono talmente fastidiosi che addirittura ci limitano la vita e per qualche giorno ci costringono a stare ferme a letto. Facendoci perdere giorni di scuola, di lavoro, rubandoci tempo prezioso. Insomma un disagio veramente non da poco: molte di noi pagherebbero per eliminarlo.

Dolori mestruali: sintomi

La dismenorrea, però, oltre ai tipici crampi al basso ventre, porta con sé tutta un’altra serie di sintomi fastidiosi come il senso di pesantezza e di gonfiore, l’indolenzimento di schiena e gambe, le vertigini, la nausea, il mal di testa, diarrea e disturbi di vario tipo a stomaco e pancia. Solitamente tutti o alcuni di questi fastidi iniziano ad arrivare qualche giorno prima della mestruazione, nella cosiddetta fase premestruale, per intensificarsi nei primi giorni di ciclo, andando poi, piano piano, a scemare nei giorni a seguire.

Come vivere bene le mestruazioni

Dolori mestruali da cosa sono causati

Ma a cosa sono dovuti questi fastidiosissimi e invalidanti crampi? A quanto pare è tutta una questione di ormoni. Durante il periodo delle mestruazioni, l’ormone chiamato prostaglandine viene prodotto in eccesso, provocando delle forti contrazioni all’utero: da qui i crampi e i dolori che si estendono fino alla schiena.

Dolori mestruali e rimedi

I rimedi a cui di solito ricorriamo sono puramente farmacologici. La maggior parte delle donne non fa che tamponare temporaneamente il problema con gli antidolorifici, un vero salva vita in certe situazioni. Molti ginecologi poi, in questi casi, prescrivono la pillola anticoncezionale, che dovrebbe aiutare a regolarizzare la situazione riducendo la produzione di prostaglandine, minimizzando così i dolori. Ma cosa fare se non si sopporta l'idea di imbottirsi di analgesici o se per vari motivi non si può prendere la pillola anticoncezionale? Non tutti sanno che i crampi uterini possono essere attenuati grazie a rimedi naturali, senza ricorrere a farmaci. Ecco quali.

Dolori mestruali: 10 rimedi naturali

Posizioni per combattere i dolori mestruali

Ci sono, ad esempio, delle posizioni strategiche che possono aiutare noi ragazze a combattere i tipici fastidi delle mestruazioni: l’importante è che la muscolatura del basso addome si rilassi. Potete mettervi a pancia in su, oppure a 4 zampe, tenendo ben allineate spalle e ginocchia e fare delle respirazioni profonde. Fare questi semplici esercizi ogni mattina e ogni volta che le fitte aumentano, vi farà provare subito sollievo.

Dolori mestruali e alimentazione

Si possono combattere i dolori mestruali senza farmaci, anche seguendo una dieta equilibrata e ricca di alimenti che possano aiutare il corpo in questo periodo del mese. Nella fase mestruale, inserite nella vostra dieta frutta e verdura a volontà, quest'ultima soprattutto se a foglia verde. Condite con olio extra vergine, con zenzero, semi di lino e di finocchio e chiodi di garofano in polvere. Evitate, invece, fritti, alcol e tutti quei cibi particolarmente calorici e pesanti.

Dolori mestruali e magnesio

Tra i rimedi naturali utili a combattere i tipici dolori del ciclo c’è il magnesio. È stato dimostrato, infatti, che questa sostanza riesce ad attenuare la produzione di prostaglandine e di conseguenza a diminuire i crampi. Il magnesio può essere assunto attraverso l’alimentazione, ad esempio è contenuto nel riso scuro, nel pane integrale, nell' avena, nelle noci e nei fagioli. Altrimenti si possono assumere in maniera regolare degli integratori di magnesio sotto forma di compresse, bustine o bevande. L’importante è che, soprattutto nel periodo delle mestruazioni, ma anche nella fase premestruale, si assuma magnesio con regolarità.

Perché abbiamo le mestruazioni?

Dolori mestruali e attività fisica

Potrebbe sembrare un paradosso consigliare di fare attività fisica quando i crampi ci tengono bloccate al letto, eppure, fare movimento aiuta a ridurre i dolori mestruali. Iscrivetevi in palestra, andate a correre, trovatevi una squadra di pallavolo, andate in piscina, insomma, l'importante è che facciate sport. Il motivo è semplicissimo e scientificamente dimostrato. Facendo movimento si producono tante beta endorifine. Di cosa si tratta? Praticamente sono degli analgesici naturali, una sorta di "morfina" prodotta dal nostro stesso corpo. Le beta endorfine ci fanno sentire di meno il dolore e soprattutto aiutano a "bruciare" più in fretta il prostaglandine.

Dolori mestruali e sesso

Se nei giorni del ciclo proprio non riuscite ad uscire, tranquille, c’è un modo alternativo per fare movimento. Mai sentito parlare di ginnastica da camera? È quel movimento che si fa sotto le lenzuola con il partner. Nonostante i pregiudizi sul sesso durante le mestruazioni siano duri a morire, sappiate che a volte può fare bene. Passiamo alle spiegazioni scientifiche: tutto merito dell'orgasmo, che fa contrarre l'utero e brucia così in una volta sola gli eccessi di prostaglandine. Insomma, molto meglio di antidolorifici e medicinali specifici, non credi?

Dolori mestruali rimedi naturali: acqua calda

Altro rimedio naturale per combattere i dolori mestruali, un vero e proprio rimedio della nonna sempre efficace, è la borsa dell’acqua calda. Prepararla e porla sull’addome o sul basso ventre dà subito sollievo e aiuta a rilassare le parti contratte. L’acqua calda è un ottimo rimedio per combattere i dolori mestruali senza farmaci, anche se ingerita. Avere l’abitudine di bere una o più tisane calde al giorno, riduce dolori e crampi.

Dolori mestruali e oli essenziali

Anche alcuni oli essenziali sono un buon rimedio naturale contro crampi e dolori del ciclo. In particolar modo gli oli di lavanda, geranio, camomilla e maggiorana sembrano essere un vero toccasana in caso di mestruazioni. Diluiti con olio di oliva o di mandorle, sono unguenti perfetti da utilizzare per massaggi sull’addome, ma anche sulle altre parti doloranti del corpo, come schiena, gambe, piedi e cervicale.

gpt native-bottom-foglia-sex
gpt inread-sex-0
gpt skin_mobile-sex-0