gpt skin_web-sex-0
gpt strip1_generica-sex
gpt strip1_gpt-sex-0
1 5

Ginecologo: dieci cose da chiedere

/pictures/2017/07/19/ginecologo-dieci-cose-da-chiedere-3213450436[1000]x[418]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-sex

Ci sono diverse cose che sarebbe utile chiedere alla prima visita dal ginecologo. Vediamo quali sono le domande più comuni e utili da fare.

Cose da chiedere al ginecologo

La visita dal ginecologo è un momento importante per ogni ragazza. Si tratta di una visita fondamentale per la propria salute ma anche per la propria crescita che, ad un certo punto, è fondamentale fare. Diciamo che dal momento dello sviluppo, una visita ginecologica sarebbe consigliata a tutti, ancor di più dopo aver avuto il primo rapporto completo.

La prima volta dal ginecologo

Sappiamo però che il primo incontro con il ginecologo è sempre un po’ imbarazzante e proprio l’imbarazzo, spesso, può farci dimenticare delle cose importanti da chiedere al medico, come quale contraccettivo sarebbe meglio utilizzare o qualche informazione utile sulle malattie sessualmente trasmissibili.

In questa guida vi diciamo 10 cose che dovreste chiedere al vostro ginecologo. Scrivetevele e, se necessario, arrivate alla visita con una bella lista di domande da fare.

Cosa sono quelle perdite strane?

Ogni giorno, puntualmente, vi ritrovate delle perdite gialle o biancastre sullo slip. Questa è sicuramente una cosa della quale dovreste informare il vostro ginecologo. Potreste semplicemente essere nel periodo dell’ovulazione ma, soprattutto se le perdite sono abbastanza grumose e giallognole, potrebbe trattarsi di un'infezione batterica, di una vaginite ad esempio. In generale è utile farsi spiegare bene dal medico quando bisogna preoccuparsi per la presenza di perdite particolari.

Vagina: 20 cose da sapere

Non vuoi che nessuno lo sappia

Magari hai un infezione cha va curata, o vuoi chiedere informazioni sui contraccettivi, o vuoi sapere qualche informazione in più sulla tua prima volta, ma allo stesso tempo non vuoi che nessuno lo venga a sapere. Stai pure tranquilla, perché, il ginecologo è un medico e di conseguenza ha il segreto professionale. Potrai parlare tranquillamente senza che nessuno, nemmeno i tuoi genitori, lo venga a sapere. Se hai qualche dubbio in proposito, specie per la questione genitori, puoi chiedere esplicitamente al medico.

Avere il ciclo irregolare

Anche se soffri di ciclo irregolare, dovrai informarne il ginecologo. In base alla lunghezza solita dei tuoi cicli e ai giorni di ritardo che ogni mese hai, potrebbe consigliarti l’assunzione della pillola anticoncezionale.

Come fare se vuoi prendere la pillola anticoncezionale

Quale contraccettivo usare?

Certamente il ginecologo è la figura più indicata anche per parlare di contraccettivi. Preservativo o cerotto? Pillola o spirale? Chiedi, senza vergogna, al ginecologo delle informazioni dettagliate sui metodi anticoncezionali pe poter meglio individuare il più adatto alle tue esigenze e alla tua età e alle tue esigenze.

Metodi anticoncezionali: tutti i pro e i contro

Ho avuto rapporti a rischio ...

Magari vorresti che non fosse mai accaduto, ma ormai è fatta: hai avuto un rapporto non protetto o, magari, il preservativo si è rotto o, ancora, hai praticato il coito interrotto e adesso hai paura di essere rimasta incinta. Beh, devi parlarne assolutamente con il tuo ginecologo, anche in vista della decisione che vorrai prendere. Lui potrebbe consigliarti la pillola del giorno dopo, spiegarti bene come funziona la contraccezione d'emergenza, o darti sicurezza per portare avanti un’eventuale gravidanza indesiderata.

Hai avuto strani sintomi?

Quando hai strani sintomi, come giramenti di testa o nausea, quando hai pruriti intimi e bruciori. Quando senti dolore mentre hai un rapporto con il tuo ragazzo, non essere superficiale. Sempre meglio allertare il ginecologo, spiegargli per filo e per segno i disturbi che avverti. Lui saprà consigliarti e aiutarti.

Avere perdite strane dopo un rapporto

Può capitare che tu abbia delle strane perdite dopo aver avuto un rapporto completo. Non sottovalutarle, perché potrebbe trattarsi di un'infezione e, in questo caso, tu e il tuo partner dovreste sottoporvi ad una cura di coppia (antibiotico, creme, gel), ma potresti anche essere incinta e, in tal caso, sono ovviamente altri i provvedimenti da prendere.

Non riesco a raggiungere l’orgasmo

Può essere imbarazzante dover rivelare al ginecologo di non riuscire a raggiungere l’orgasmo, eppure dobbiamo farlo, soprattutto perché siamo giovani e perché dobbiamo capire cosa ci impedisce di raggiungere l’apice del piacere. Potrebbe essere semplicemente un periodo di stress, ma potrebbe esserci anche dell’altro, dunque meglio confrontarsi e approfondire per tempo.

Come fare a rimanere incinta

Sì, forse non è ancora il tuo caso, ma è bene che tu sappia che il ginecologo, in futuro, potrà darti delle dritte anche su come rimanere più facilmente incinta. Attraverso l’analisi del tuo ciclo e il periodo specifico di ovulazione, ma anche con l’assunzione di alcuni farmaci, si può facilitare il concepimento.

Ho delle perdite ematiche

Le perdite ematiche dovrebbero sempre allarmarci un po’. Potremmo avere dei polipi, o potrebbe essere solo un problema riscontrato a inizio e fine mestruazione, o potrebbe esserci una piccola piaghetta nella vagina. Solo il ginecologo può aiutarci ad individuare quale sia la causa delle perdite di sangue, quindi meglio coinvolgerlo prontamente sula questione.

Provare dolore quando si fa sesso

Non avere paura di informare il ginecologo dei dolori o dei fastidi che avverti durante un rapporto completo con il partner. Potrebbe trattarsi di un problema di lubrificazione, ma esistono gel, creme e piccoli ovuli lubrificanti in grado di farti vivere il momento del sesso come una parentesi piacevole e non dolorosa. Dopo aver ascoltato nello specifico i fastidi che limitano la tua intimità e dopo averti visitato, il ginecologo saprà senza dubbio come aiutarti.

Quando il sesso fa male

Allora, è tutto chiaro? Segnati tutte queste domande e altre che possono venirti in mente e non aver timore di farle – al bisogno – al tuo ginecologo.

Vediamo le dieci domande da fare al nostro ginecologo, nella fotostory. 

gpt native-middle-foglia-sex

gpt native-bottom-foglia-sex
gpt inread-sex-0
gpt skin_mobile-sex-0