gpt skin_web-sex-0
gpt strip1_generica-sex
gpt strip1_gpt-sex-0
1 5

Cistite: se la conosci la eviti

/pictures/2017/12/19/cistite-se-la-conosci-la-eviti-3247487898[336]x[141]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-sex

La cistite è un'infezione delle vie urinarie ed è una delle malattie femminili più diffuse. Ecco da cosa è provocata, come guarirla e quali precauzioni prendere per prevenirla

Cistite: sintomi, cause, cure, rimedi 

La cistite è una patologia molto fastidiosa che riguarda soprattutto noi donne. Non è propriamente una malattia sessuale, perchè non è sessualmente trasmissibile e non interessa direttamente l'apparato genitale, ma può essere collegata alla nostra vita sessuale.

Concretamente si tratta di un'infezione delle vie urinarie dovuta ad alcuni batteri che popolano l'intestino e che in qualche modo arrivano ad infestare la vescica. E' per importanza la terza malattia infettiva tipicamente femminile, tanto che colpisce ogni anno circa tre donne su dieci. Spesso è collegata a un'intensa vita sessuale e per questo viene chiamata "sindrome della luna di miele". Colpisce in genere le donne in età fertile o nella terza età, e può essere collegata a una predisposizione genetica. L'infezione può presentarsi in casi isolati, oppure, soprattutto se la trascuriamo, ripresentarsi di continuo e addirittura diventare cronica. In generale più tempo passa dall'ultimo caso di cistite, più aumentano le probabilità di non contrarla, e viceversa.

I sintomi

I campanelli d'allarme della cistite sono inconfondibili. Si avverte un fastidioso senso di tensione nel basso ventre, un frequentissimo stimolo a urinare, e un forte bruciore quando si urina. Anche i rapporti sessuali sono in genere dolorosi in caso di cistite. Nei casi più gravi si può anche avere febbre alta e sangue nelle urine.

Le cause

In genere la vescica è molto resistente alle infezioni e la nostra urina è sterile. Tuttavia alcune situazioni indeboliscono le difese o contribuiscono a portare a contatto fisicamente i batteri dell'intestino con l'uretra. Ecco le principali cause di cistite

  • Debilitazione del sistema immunitario
  • Affaticamento e stress
  • Igiene intima scorretta sia eccessiva che carente
  • Uso di diaframma e creme spermicide
  • Pantaloni troppo aderenti
  • Abitudine a trattenersi dall'urinare quando si avverte lo stimolo
  • Gravidanza, che causa una compressione della vescica
  • Rapporti sessuali, che possono favorire il passaggio all'uretra di batteri presenti nella vagina
  • Compresenza di malattie sessualmente trasmissibili
Tutto sulle infezioni vaginali

I rimedi

Quando ci rendiamo conto di avere la cistite la prima mossa da fare è bere molto: urinare molto e svuotare frequentemente la vescica, anche se è doloroso, è molto importante per non peggiorare la situazione. Meno si urina e più i batteri si moltiplicano nella nostra vescica. Ma ovviamente bere molta acqua, anche se aiuta, non risolve la situazione. In ogni caso è importante rivolgersi al medico, o come minimo al farmacista, che ci suggeriranno il rimedio più adatto.

Se la cistite si ripresenta di continuo ma ci siamo già rivolte al medico la prima volta che l'abbiamo avuta, potremmo essere tentate di sfruttare ancora il primo rimedio che ci è stato prescritto. E' un errore da non commettere: il ripresentarsi dell'infezione potrebbere essere il segno di un problema più grave o non curato nel modo giusto, per cui è importantissimo tornare ancora dal medico, che valuterà adeguatamente la situazione.

Passiamo ad elencare le cure più frequentemente adottate:

  • Disinfettanti e antibiotici possono risolvere episodi isolati: basta in genere una terapia di pochi giorni e agiscono velocemente perchè si concentrano proprio nelle urine, eliminando i batteri presenti. Gli antibiotici devono essere prescritti dal medico
  • Antibiotici somministrati a lungo termine: sono trattamenti che possono durare anche mesi e vengono prescritti in caso di recidive
  • Le erbe: utili per risolvere i casi di cistite non troppo acuti, e buone anche per prevenirla. La più famosa e raccomandata è l'uva ursina, seguita dal mirtillo rosso, utile anche per regolarizzare l'attività intestinale. Inoltre in erboristeria possiamo anche farci preparare un misto di erbe purificanti come parietaria, stimmi di mais, tarassaco e verbena.

Come prevenirla

La cistite non viene quasi mai per caso. Possiamo impegnarci e seguire qualche accorgimento per prevenirla in maniera efficace. Ecco alcuni consigli:

  • Bere tanta acqua, almeno un litro e mezzo al giorno
  • Cercare di urinare prima e dopo i rapporti sessuali. Prima per svuotare la vescica e non sottoporla a inutili sforzi, dopo perchè il transito dell'urina disinfetta l'uretra scongiurando possibili infezioni
  • Non trattenersi troppo a lungo quando si avverte lo stimolo a urinare, perchè aumenta la concentrazione di batteri nella vescica
  • Non usare costantemente jeans e biancheria troppo stretta
  • Non esagerare con i detergenti intimi: anche se delicati possono alterare il Ph e indebolire le difese naturali del corpo
  • Non usare troppo spesso gli assorbenti interni
  • Seguire un'alimentazione ricca di frutta, verdura e fibre, che faciliti la regolarità dell'intestino
  • Attenzione a coprirsi bene in inverno, specie nella zona pancia-reni. Anche un colpo di freddo può indebolire le difese e favorire una cistite.
gpt native-bottom-foglia-sex
gpt inread-sex-0
gpt skin_mobile-sex-0