PianetaDonna

Storia a distanza: ho paura di star male e soffrire

salve ho quasi 20 anni e ho una storia a distanza… io mi fido di lui ormai sono 2 anni che stiamo insieme ma il problema che non ci vediamo sempre come una coppia normale e penso che sia questo a danneggiare la mia storia con lui ho paura di perdel… e non riesco solo a pensare a lui e questi pensieri non sono positivi ho paura di soffrire  e stare male e che poi la storia non duri e che non c’è la farei a superarlo . se mi può dare un consiglio grazie. Sory

Ciao Sory,

una storia a distanza è una prova tostissima. In pratica la coppia  vive, prima di essere veramente coppia, tutta una serie di problemi in pochissimo tempo, in molto meno tempo di una coppia “normale”. Quindi gelosie lancinanti, la consapevolezza che se ti lasci sarà un disastro perchè hai investito tante tante energie in quella relazione. Tanti viaggi, tante telefonate, tante speranze.

Le storie a distanze ti fanno vivere con dolorosa consapevolezza che la catastrofe sta lì dietro all’angolo. Come in ogni storia di amore: quando metti la tua felicità nelle mani di un’altra persona, questo fa paura. Ma cosa dovresti fare? Smettere di vivere per paura di soffrire?  La paura che avvelena quello che di bello c’è tra voi e specialmente avvelena il tuo cuore, la tua mente.

Vorrei avere le mani piene di ottimi consigli contro la paura, ma è davvero una brutta bestia affamata delle cose belle della vita. Forse l’unica cosa che possiamo fare è resisterle, cercando di pensare che se questo amore dovesse finire per uno dei mille motivi che fanno finire gli amori lontani o vicini tu saresti in grado di sopravvivere e amare nuovamente anche se oggi, adesso sembra un pensiero impossibile.

per le lettere d’amore scritte a computer
che poi ci metteremo a tremare come la California amore
nelle nostre camere separate, a inchiodare le stelle
a dichiarare guerre, a scrivere sui muri che mi pensi raramente
che ci fregano sempre
Cara Catastrofe – Le luci della centrale elettrica
Ti è piaciuto questo articolo? Seguici su Facebook!

13 Commenti

13 risposte a “Storia a distanza: ho paura di star male e soffrire”

  1. Sara dice:

    16 mar 2011 alle 21:11

    ciao.. io sto col mio compagno da poco più di 5 anni e pure non inizialmente abbiamo avuto una storia a distanza senza vederci per 6 mesi di fila.. ci sentivamo raramente al telefono.. è un’esperienza brutta e ti capisco bene, ma secondo me aiuta a rendere la coppia più salda.. ci vuole tanta tanta fiducia e forza di volontà.. se c’è questo durerà!

  2. GreenEyes92 dice:

    19 mar 2011 alle 23:18

    Io personalmente odio le storie a distanza perchè sono consapevole che quando mi innamoro non faccio altro che pensare a lui. e avrei anche tanta paura che tutto possa finire, ma sono dei rischi che si corrono se si è veramente legati, come si suol dire: tentar non nuoce :) poi come va va ma almeno non rimaniamo nel dubbio di come sarebbe andata se…almeno ci proviamo, ci mettiamo in gioco :)

  3. esmeralda dice:

    28 mar 2011 alle 11:08

    ciao io sono fidanzata da quasi 5anni e il mio fidanzato è partito e stiamo affrontando molti problemi quindi ti capisco benissimo anche xkè lui ha detto che nn sa cosa vuole xkè nn ce la fa a stare lontano da me x un mese quindi ti lascio immaginare ma il mio consiglio è se lo ami davvero nn mollare come faccio anche io e se lui ti ama saprà resistere alla lontananza che vi separa e quando poi vi rivedrete sarà ancora più bello stare insieme…

  4. Nasy dice:

    28 mar 2011 alle 13:06

    ank’io avevo una storia a distanza ,xo’ mi sembra ke nn funziona.
    davvero consiglio a te di nn cercare la tua xsona giusta nel mondo virtuale.
    e’ xicoloso,faticoso e anke ti fa xdere tanto tempo senza raggiungere una buona fine.

  5. jessy89 dice:

    28 mar 2011 alle 16:25

    guarda ho avuto anke io 1 storia a distanza ed è finita xke nn ce la facevo più….io abito a imperia lui era di pavia. nn lo sentivo mai vicino qnd avevo bisogno nn c era, mi sentivo sola da morire ho passato momenti di inferno. ora sto bene col mio ragazzo ke se gia nn ci vediamo 2 gg sta male =)
    quindi fossi in te, nn x far la pessimista, nn perderei trp tempo…e trp energie…nn hanno futuro le storie a distanza x milioni di motivi. anke se sepro tanto ke la tua sia 1 eccezione, in bocca al lupo!

  6. Event_Horizon dice:

    29 mar 2011 alle 13:44

    Io e il mio ragazzo viviamo una storia a distanza da 10 mesi ormai, quindi comprendo benissimo le tue paure, i tuoi dubbi, le tue sofferenze. Ho letto i pareri di tante persone al riguardo, la maggior parte delle quali si appellava all’argomentazione “amore” per mettere in evidenza il fatto che la tribolazione causata dalla distanza possa essere benissimo compensata dalla forza dell’amore… Il mio personale parere? L’amore è sopravvalutato, e come parola è anche srpopositatamente utilizzata.

    Vivendo io stessa una relazione a distanza, mi sento di asserire che l’amore sia l’ultimo dei problemi. Ci sono tante altre componenti che necessitano di una prioritaria valutazione. In primo luogo le persone. C’è tanta gente in giro che ha vissuto o vive delle storie a distanza, e se parli con quelle persone, ti sentirai dire che sì, si soffre, ma se il sentimento c’è ed è forte, allora si può superare tutto. Ma non tutte le persone sono uguali, e ciò che è più sopportabile per una, lo è meno – se non affatto – per altre. Dipende da tante cose: dal proprio modo di essere, dal carattere, dall’indole, dal proprio modo di concepire e affrontare determinate situazioni, ecc. ecc. Non tutti sopportano la solitudine allo stesso modo; non tutti reggono il dolore alla stessa maniera; non tutti riescono ad adattarsi e a farsene una ragione.

    In linea di massima, una storia d’amore si basa sul principio della reciproca frequentazione, sul tempo trascorso assieme a parlare, conoscersi e sì, anche litigare. E sebbene vivere una relazione a distanza possa rafforzare tantissimo un rapporto, allo stesso modo può distruggerlo. E l’amore, quasi sempre, non c’entra nulla. Due persone possono anche amarsi tantissimo, ma decidere di lasciarsi perché oggettivamente non ce la fanno a sopportare la distanza, il che non è mai condannabile, visto che con l’assenza fisica della persona amata vengono meno anche tante altre cose: una carezza quando si ha bisogno di affetto, un abbraccio quando si sta male, un dialogo quando si ha bisogno di qualcuno che ti ascolti (e nessun congegno elettronico potrà mai rappresentare neanche un lontano surrogato del calore umano), ecc. ecc.

    Il punto è che nessuno vuole rimanere solo, e quando lo stare con qualcuno si trasforma in un’estensione della propria solitudine, allora l’amore non basta più.

    Ovviamente, questo è detto da una che con il ragazzo ci sta ancora, ma che sa quanti sacrifici ciò comporti.

  7. esmeralda dice:

    01 apr 2011 alle 09:42

    Sai penso proprio che hai ragione molte volte sono stata male avevo bisogno di sfogarmi con qualcuno per tutto ciò che succedeva ma molto spesso il mio ragazzo non c’era mai o era fuori per lavoro o aveva da fare e così via mi sono sentita sola ma lui quasto non lo capiva cercava di dirmi solo che andava tutto bene ma ad oggi penso che non vada proprio bene niente… solo che l’amore che mi lega a lui è troppo forte… ogni storia d’amore è differente e solo chi la vive può prendere decisioni e pensare con la propria mente

  8. sara dice:

    01 apr 2011 alle 15:05

    Ciao,
    ti rispondo da persona che si è trovata nella tua stessa situazione.
    Quante volte mi sono detta basta perchè la distanza mi uccideva, mi faceva soffrire tantissimo!
    Io e il mio attuale compagno ci vedavamo una volta al mese per 3 o 4 giorni ed erano i più bei momenti mai vissuti in 25 anni.
    Durante gli altri giorni sentivo la sua mancanza come non mai, un dolore che mi lacerava dentro, che cercavamo di guarire con telefonate e chattate fino a tarda notte!
    Nell ultimo periodo non ti dico i pianti, le difficoltà, i sensi di vuoto che si creano senza la persona che ami vicino…ma poi se pensi ai momenti passati insieme ti accorgerai che vale la pena di affrontare i problemi e andare avanti fino alla morte se si tratta di vero amore!
    Ora da settembre 2010dopo la decisone del mio compagno di lasciare tutto casa e lavoro, conviviamo insieme e ogni tanto ricordiamo quei momenti interminabili di lontananza….
    Non immagini però quanto positivo sia stato!
    Ci ha permesso di conoscerci a fondo, di fidarci in qualsiasi momento l’uno dell altro e di affrontare con testa le difficoltà della vita!
    Non avere paura!!!
    Vivi il tuo amore sempre e comunque!
    In bocca al lupo

  9. esmeralda dice:

    03 apr 2011 alle 13:40

    sai una cosa sory le storie a distanza non durano quasi mai ti fanno solo soffrire credimi se devi prendere una decisione fallo ora che sei ancora in tempo credimi lo vissuto in prima persona perchè dopo 5 anni il mio ragazzo che è partito per lavoro mi ha lasciato con un sms il giorno del nostro anniversario che vigliacco come vedi si soffre davvero tanto e il cuore non guarisce più… scusa per tutto ciò forse avevo bisogno di sfogarmi io spero che a te vada meglio……….

  10. Event_Horizon dice:

    06 apr 2011 alle 09:15

    Esmeralda, mi è dispiaciuto davvero tanto apprendere quando ti è accaduto. Posso solo immaginare il grande dolore che stai provando. Cinque anni sono tanti, e tante sono anche le cose che in questo lasso di tempo possono capitare… le cose che possono cambiare… attorno ad una persona, o dentro una persona. Io e io mio ragazzo abbiamo avuto davvero tanti problemi da quando ci siamo separati, e tanti sono anche stati i litigi. Come ho anche detto nel mio precedente commento, l’amore da solo non basta; ad esso devono necessariamente accompagnarsi anche altri fattori. Non nego che siano i profondi sentimenti che proviamo l’uno per l’altra a tenerci uniti nonostante la lontananza, ma ad essi si associano anche una totale sincerità e una completa fiducia, un’altissimo livello di confidenza. Io e lui parliamo di tutto – anche di cose che si preferirebbe non ascoltare – e non abbiamo barriere tra noi. Anche un minimo problema viene subito affrontato, e anche quando litighiamo, dopo poche ore tutto torna come prima ed è come se non fosse mai successo niente. Non nego però che ci sono anche stati dei periodi in cui nessuno dei due parlava con l’altro – parlava per DAVVERO, se sai cosa intendo – e questo silenzio finiva con linnalzare dei muri tra noi. I momenti peggiori della nostra storia, paradossalmente, sono stati quelli che ci hanno aiutati. Abbiamo imparato ad ascoltare e assecondare le esigenze dell’altro e a compiere reciproci passi l’una in direzione dell’altro. Abbiamo capito di essere l’uno la priorità dell’altra, e assieme abbiamo fatto dei progetti a breve e a lungo termine. Ti dico questo adesso, Esmeralda, ma non credere che giungere a questo punto sia stato facile. Entrambi abbiamo sofferto tantissimo per mesi e abbiamo affrontato delle ENORMI difficoltà. Ripeto, a me dispiace tantissimo per quello che ti è successo, perché ti capisco anche fin troppo bene. Si vede che eri innamorata per davvero di quella persona, e si vede che per lui saresti stata disposta a fare dei sacrifici (come d’altronde sono sicura tu abbia fatto per cinque anni). Se mai ti andasse di sfogarti ancora, puoi contattarmi su GirlPower. Il mio username è lo stesso che sto usando qui: Event_Horizon. Ti abbraccio.

  11. Gabry dice:

    12 apr 2011 alle 21:14

    Senti anche io e il mio ragazzo siamo a distanza:io a Firenze e lui a Torino e stiamo vivendo la tua stessa storia…ci amiamo tanto ma abbiamo sempre paura di perderci!!!! Ma è la forza del nostro amore a farci andare avanti!!!Quindi ti consiglio di seguire il tuo cuore,se lo ami davvero devi starli vicino e ringraziare Dio di averlo incontrato…basta credere in lui! Un bacione ciooo :)

  12. lela5 dice:

    12 apr 2011 alle 22:41

    Io vivo una storia a distanza da due anni.l ho conosciuto nel mio paese,l ho riconosciuto fra tanti.strano,io che non ci credevo ho avuto proprio un colpo di fulmine!ci vedevamo una settimana al mese,le nostre case distano 700 km,e oggi ancor meno xke da qualche mese si è arruolato..vi dirò,x il carattere che ho non credevo di resistere così tanto,sono un pò gelosa da innamorata,ma l amore riesce a superare ogni ostacolo,naturalmente se abbiamo la persona giusta al nostro fianco.io credo di averla trovata e anche se giustamente lo vorrei più vicino x il momento va bene così,penso che stiamo solo buttando le basi x il nostro futuro e che i sacrifici vanno fatti se ne vale veramente la pena.se non vale la pena é giusto provarci ma non fatevi mai troppo del male.voi prima di tutto.un bacio

  13. bimbadolce&divina dice:

    24 giu 2012 alle 15:08

    anche io sono fidanzata con un ragazzo conosciuto su facebook,ma la distanza per me non conta ma conta quello che uno prova per l’altro.


Lascia un commento