1 5

Ragazza di 23 anni muore dopo aver fatto un tatuaggio

Federica, ragazza milanese di 23 anni, è morta due giorni dopo aver fatto un tatuaggio. Per il pm è omicidio colposo.

Federica, una ragazza milanese di 23 anni, è morta la notte tra venerdi 19 e sabato 20 aprile per cause ancora da chiarire. La ragazza aveva fatto un tatuaggio il giorno prima. Probabilmente a causa di un'infezione, a Federica è improvvisamente venuta una febbre altissima, a 41 gradi. La ragazza ha mandato un sms ad un'amica dicendo di non sentirsi più né gambe né braccia.


LEGGI ANCHE: Ergastolo per Cosima e Sabrina


Portata all'ospedale San Giuseppe e poi al Policlinico, nessun medico è riuscito a farle abbasare la temperatura. La ragazza è entrata in coma ed è morta. Il referto parla di shock settico. L'unica cosa che avrebbe potuto provocare l'infezione per ora sembra essere il tatuaggio che Federica aveva fatto il giovedì precedente.

Il pubblico ministero Vittoria Mazza ha aperto un'inchiesta per omicidio colposo a carico di ignoti. Il pm ha anche disposto il sequestro delle cartelle cliniche degli ospedali dove la ragazza è stata ricoverata. Tra domani e mercoledì è prevista l'autopsia, per chiarire se l'infezione che ha ucciso la ragazza sia stata provocata dagli strumenti usati per fare il tatuaggio.


LEGGI ANCHE: Studentessa vende sesso in cambio di alcool


La morte di Federica potrebbe essere stata causata da un'allergia ai prodotti usati, anche se questo non era il suo primo tatuaggio. La ragazza, infatti, ne era una grande amante e si recava sempre dallo stesso tatuatore, un piccolo negozio nella zona di Piazzale Lodi a Milano.

I carabinieri del Nas si sono recati per un sopralluogo nel centro dove la ragazza ha fatto il tatuaggio, ma non hanno riscontrato nessuna irregolarità igienico-sanitari negli strumenti e negli inchiostri utilizzati.