gpt skin_web-mondo-0
gpt strip1_generica-mondo
gpt strip1_gpt-mondo-0
1 5

Guida al riciclo degli abiti usati

/pictures/2017/03/10/guida-al-riciclo-degli-abiti-usati-2472074662[1000]x[418]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-mondo

Devi svuotare l'armadio? È l'ora del cambio stagione e, come sempre, ti trovi di fronte a vestiti fuori moda o che non ti piacciono più? Ecco tanti consigli per il riciclo dei tuoi abiti usati

Riciclo abiti usati: idee e consigli utili

Anche quest’anno è arrivato il momento di fare il cambio stagione e, come di consueto, sono tanti gli abiti che ti hanno stancato, che ormai sono fuori moda, che magari non ti entrano più e che è il caso di togliere dall’armadio. Ma se invece di buttarli li riciclassi in modo creativo? O se li vendessi o scambiassi con altre ragazze che, come te, hanno necessità di ripulire e rinnovare il proprio armadio? Le idee per un riciclo intelligente degli abiti usati non mancano e il web è la principale piazza per reinventare o guadagnare con i vestiti che non ti piacciono più. In questa guida ti diciamo tutto, ma proprio tutto, su come e dove riciclare i tuoi abiti usati.

Riciclo creativo di abiti usati

Se più che svuotare l’armadio, hai voglia di dare nuova vita a degli indumenti che non metti più e che non fai altro che spostare dalle scatole alle stampelle ad ogni cambio stagione, è il momento di dare carta bianca alla creatività. Se hai delle magliette variopinte e di diverse fantasie, a mezza manica o a manica lunga, che non metterai mai più, potresti tagliarle orizzontalmente e creare, con le strisce di stoffa ottenute delle borse, delle collane intrecciate, delle toppe per rinnovare i tuoi jeans sobri e fuori moda o delle coperte patchwork multicolor. Con vecchie camice potresti creare delle simpatiche fodere per cuscini, con delle ingombranti e morbidissime sciarpe, potresti dare vita a delle borse maxi o degli zaini per andare all’università, con felpe oversize, slabbrate e scolorite, potresti foderare la cuccia del tuo cane o del tuo gatto e renderla più calda e confortevole. Ti basterà fare un giro online per trovare moltissimi tutorial con idee creative per un riciclo utile e originale.

Sei una creativa? Ecco come vendere le tue idee

Come riciclare vestiti non più di moda

È vero, la moda cambia in fretta e stare al passo con essa non sempre è facile, così, dopo aver speso fior di quattrini per quel giubbino che ci piaceva tanto, un anno dopo ci rendiamo conto che non è più di moda. Cosa fare? Prima di disperare, fai un giro sul web, sbircia sui siti delle fashion blogger, che sono delle vere maestre in questo settore, potresti trovare qualche spunto interessante e donare un nuovo aspetto e una nuova vita ai tuoi capi “unfashionable”. I jeans, ad esempio, non buttarli mai, perché con il denim sono mille e più le cose da fare, senza considerare con un po' di pazienza qualsiasi taglio di jeans prima o poi torna di moda. Se hai pile e pile di jeans che non metti più, perché di modelli ormai fuori moda, puoi sempre tagliarli e farne degli shorts, creare delle gonne o delle capienti borse con la tecnica patchwork, puoi foderare persino quell'anonima poltrona che da anni tieni ad un angolo della tua camera, oppure puoi dipingerli con la tecnica degli stencil o, meglio ancora, ricoprirli di toppe sullo stile dei tatuaggi old style (rondini, teschi, rose, etc.)

Come riciclare abiti usati

Se, invece, hai necessità di liberare il tuo armadio, perché ormai non ti entra più niente, sono tante le app e i siti dove rivendere i tuoi vestiti di seconda mano. Oltre al noto eBay, esiste Depop, un'app, sempre più di moda tra le fashion blogger, le fashion addicted e la fashion editor, scaricabile su ogni tipo di smartphone e che permette di accedere ad una vera e propria rete di venditrici amatoriali come te. Grazie a Depop, puoi caricare le foto dei capi che intendi vendere, puoi modificare le tue immagini con dei filtri per rendere più bella la tua vetrina virtuale. Chi dovesse essere interessato ai tuoi vestiti, può scriverti un messaggio privato, l’importante è che tutti i membri di Depop abbiano un account Paypal. Oltre a vendere i tuoi capi, inoltre, su Depop, puoi anche fare acquisti, perché tante altre ragazze, come te, non vedono l’ora di liberarsi dei loro capi usati. Simili a Depop sono anche Shpock (l’ideale se cerchi qualcosa di vintage), Etsy (amato soprattutto dalle giovanissime) e siti web come Svuotaly e Videdressing. Un mondo di compra-vendita online tutto da scoprire.

Idee per arredare la tua stanza

Riciclare abiti usati su Facebook

Anche Facebook è il luogo ideale per rivendere e barattare i tuoi abiti online. Uno dei gruppi che ti permettono di farlo, in modo semplice e divertente, è, ad esempio, Svuota l’armadio. Questo gruppo, presente a Roma e in altre città italiane, è stato creato, nel 2013 da Federica Romanazzi, con l’intento – come il suo nome lascia intendere – di aiutare tutte le ragazze a svuotare l’armadio. Come? Vendendo o scambiando i propri abiti, rigorosamente di seconda mano (magari ancora con il cartellino) a prezzi bassi. Se hai intenzione di fare qualche soldino con i tuoi vestiti usati, magari per ricomprarti qualcosa di nuovo, se ti sembra uno spreco buttare abiti che magari non metti più, ma che sono ancora in ottimo stato, puoi chiedere l’iscrizione al gruppo e, dopo essere stata accettata, creare i tuoi post di vendita, con tanto di descrizione dettagliata e prezzo per ogni capo. Le ragazze interessate ti scriveranno nei commenti o in privato e sarai tu stessa a gestire la vendita e a concordare il luogo di consegna nella tua città. Svuota l'armadio, con oltre 80mila membri, è uno dei gruppi più grandi su Facebook per la compra-vendita di vestiti usati, ma potrai iscriverti anche a molti altri, anche in base alla tua posizione geografica.

Abiti usati e beneficenza

Una nobile alternativa resta sempre la beneficenza: ma attenzione, se gli abiti di cui vuoi liberarti sono davvero in cattivo stato meglio riciclarli in altro modo. Quindi andando con ordine metti insieme i capi di cui vuoi disfarti, non dimenticare di lavarli e di assicurarti che siano ancora in buono stato e quindi utilizzabili. A questo punto informati su eventuali punti di raccolta: molto spesso può essere utile chiedere presso la parrocchia più vicina.

Riciclo vestiti al mercatino dell’usato

Meno tecnologica, ma non per questo meno efficace, è la vendita dei tuoi vestiti di seconda mano al mercatino dell’usato. Se non hai tempo e voglia di mettere le tue foto online, di attendere che qualche ragazza interessata ti risponda, per poi gestire autonomamente la trattativa e la vendita dei tuoi capi, puoi sempre fare un bustone con tutti gli abiti che non metti più e portarla in uno dei tanti mercatini dell’usato (sempre più diffusi) della tua città. Il personale del mercatino saprà dirti cosa potrai vendere e cosa no e ti terrà aggiornata sulla vendita dei tuoi indumenti. Come funziona la vendita nei mercatini dell’usato? La police è uguale quasi per tutti: mano a mano che i tuoi capi saranno venduti, una percentuale della vendita andrà a te e una parte a loro.

Mercatino dell'usato: ecco come vendere

Riciclo abiti usati nei negozi

Periodicamente, anche molte catene di abbigliamento, specialmente le più grandi, organizzano delle iniziative per il riciclo di abiti usati, dando la possibilità alle proprie clienti, di portare presso i punti vendita i loro capi di seconda mano, ottenendo uno sconto su quelli nuovi. Soprattutto le grandi catene low cost, quelle più amate da noi ragazze, propongono ciclicamente questo tipo di iniziative volte a non sprecare e a rendere felici le proprie clienti.

gpt native-bottom-foglia-mondo
gpt inread-mondo-0
gpt skin_mobile-mondo-0