gpt skin_web-moda-0
gpt strip1_generica-moda
gpt strip1_gpt-moda-0
1 5

Infezioni vaginali: 10 possibili cause

/pictures/2015/02/21/infezioni-vaginali-10-possibili-cause-3238149954[2052]x[854]780x325.jpeg iStock
gpt native-top-foglia-moda

Ci sono molte cause diverse che possono provocare le fastidiose infezioni vaginali. Scopriamo le dieci principali

Infezioni vaginali cause

Le infezioni vaginali sono tra le principali nemiche di noi ragazze. Al pari dell'acne e della cellulite, le detestiamo, le temiamo ma, forse, non le conosciamo neanche troppo a fondo.

L'universo delle infezioni vaginali, infatti, è vasto e variegato, ognuna di queste infezioni ha le proprie caratteristiche, i propri sintomi e le proprie cure, anche per questo è importante imparare a riconoscerle perchè, se adeguatamente curate, non hanno conseguenze irrisolvibili, ma se trascurate possono provocare non pochi problemi.

Oggi vi portiamo a conoscere qualche dettaglio in più sulle infezioni vaginali e sulle possibili cause che potrebbero portare alla loro comparsa.

Tutto sulle infezioni vaginali

Infezioni vaginali: cause possibili

Le cause che si nascondono dietro alle infezioni vaginali sono varie tanto quanto lo sono le infezioni stesse. Vanno da un materiale sbagliato dello slip (vade retro tessuti sintetici!) all'utilizzo di antibiotici, passando per i periodi di stress, per l'abbassamento delle difese immunitarie, fino alle complicazioni provocate dal ciclo mestruale. Ma cerchiamo di vederci chiaro andando ad analizzare 10 possibili cause delle infezioni vaginali:

Infezioni vaginali e antibiotici

Gli antibiotici rendono l'ambiente della vagina meno acido e questo favorisce la diffusione di lieviti. E' dunque probabile che, nel corso di una cura antibiotica, compaiano alcune delle più diffuse infezioni vaginali (candida, vaginosi batterica, herpes vaginale, vaginite da Trichomonas , etc.). Per questo è consigliabile mangiare molti yogurt per bilanciare la situazione e comunque ricorrere immediatamente ad una visita ginecologica.

Vagina: 20 cose da sapere

Infezioni vaginali, colpa del sapone

Capita sovente di sottovalutare il sapone intimo utilizzato per l'igiene quotidiana. Spesso di bada solo alle offerte senza controllare la composizione del prodotto e senza verificare che si tratti effettivamente di un sapone neutro adatto alla pulizia delle parti più delicate del corpo femminile. Bisogna, invece, fare particolare attenzione a usare tipi di sapone delicati, non aggressivi e non eccessivamente profumati, perchè la zona vaginale è molto sensibile e bisognerebbe usare solo prodotti specifici con un Ph delicato.

Infezioni vaginali e fumo

Sapevate che anche il fumo influisce negativamente sulla salute della vagina? Il tabacco può aumentare la suscettibilità alla vaginosi batterica, perchè compromette le funzioni antibatteriche nel nostro corpo. Un motivo in più per smettere! Non siete d'accordo?

Come avere una vagina sana

Infezioni vaginali e slip sintetici

Quante volte avete sentito le vostre nonne o mamme lamentarsi di tutti questi tessuti sintetici ormai in circolo nell'industria della moda? Non hanno poi tutti i torti e non sono affatto esagerate, soprattutto se si parla di biancheria intima. Slip, culotte, perizomi realizzati in tessuti sintetici, infatti, non fanno traspirare e, proprio per questo, contribuiscono a creare un ambiente favorevole alle infezioni vaginali, quindi è molto meglio utilizzare biancheria di cotone.

Infezioni vaginali e spermicidi

Parte della colpa va anche ai maschietti,o meglio, agli spermicidi. Se i preservativi sono fondamentali per prevenire gravidanza indesiderate, infatti, il loro sfregamento nella vagina può provocare prurito, bruciore e persino delle infezioni da dover curare con terapia esterna o orale.

10 curiosità sulla vagina

Infezioni vaginali nei rapporti sessuali

Avere rapporti sessuali, specie con un nuovo partner, può favorire la vaginosi batterica se non si usa il preservativo. Se ad esempio il partner ha già un'infezione, con un rapporto completo non protetto, sarà praticamente inevitabile la trasmissione, a meno che non si usi il profilattico che, però, può comunque provocare fastidi, come già detto in precedenza.

Ciclo mestruale e infezioni vaginali

I cambiamenti ormonali che avvengono durante il ciclo mestruale possono essere sufficienti a causare la candida. Se dopo il ciclo doveste trovare delle perdite bianco-giallastre e gelatinose sugli slip, se doveste avvertire prurito o bruciore, forse siete proprio in questa situazione. Ricordate di lavarvi sempre con cura in quei giorni e di cambiare spesso l'assorbente. Se non dovesse passare, rivolgetevi ad un ginecologo.

Infezioni vaginali: colpa del salvaslip

Il salvaslip, così come l'assorbente, può contribuire a creare un ambiente favorevole all'insorgere di infezioni perchè la stoffa sintetica non permette all'aria di circolare. Per questo è importante cambiarlo spesso, soprattutto se già si anno delle strane perditine e di lavarsi accuratamente, con un sapone specifico, ad ogni cambio.

Mangiare troppi zuccheri

Attenzione anche all'alimentazione. Assumere troppi zuccheri aumenta il picco di glucosio nel sangue e questo favorisce l'insorgere di lieviti. In particolare andrebbero drasticamente ridotti al mattino.

Un detergente sbagliato

Se non avete riscontrato nessuna delle precedenti cause ma i lieviti continuano a causarvi problemi, una buona idea potrebbe essere quella di cambiare il sapone per i panni. Optate per un sapone biologico, delicato, come ad esempio quelli consigliato per lavare gli indumenti dei bebè.

gpt native-bottom-foglia-moda
gpt inread-moda-0
gpt skin_mobile-moda-0