• Controllo utente in corso...
NAVIGA IL SITO

Depilazione intima: le "acconciature" per vagina

La depilazione intima è ormai un must: tantovale farla con un po' di fantasia. Pablo Mithcell fa lo stilista di pelo pubblico e ha scritto un manuale dove spiega come riprodurre le acconciature più fantasiose...sul pube

Depilazione

Tutte le foto < 1 >

Vedi foto di: Depilazione

    depilazione intima
    Redazione GirlPower 4 marzo 2014
    L'ambito delle cure beauty per le parti intime è una vera moda a cui ormai sembra di non poter avere più scampo. Vi limitate ancora a una banalissima e ritrita depilazione alla brasiliana religiosamente praticata dall'estetista di fiducia? Siete decisamente antiquate!

    In effetti i prodotti e gli "ornamenti" dedicati alla vagina stanno proliferando più che mai. Prima i glitter per vagina, poi il profumo per parti intime (con tanto di video pubblicitario a dir poco inquietante) e poi lo shampoo per vagina. Un'altra stramberia? Senz'altro la trovata di Wilkinson, che ha tra i suoi prodotti anche un rasoio studiato appositamente per le parti intime, dotato anche di "mascherine" per creare styling fantasiosi.


    BRAZILIAN WAX: TUTTO SULLA DEPILAZIONE INTIMA ALLA BRASILIANA


    In realtà la moda di scolpire a proprio piacimento il "pubic hair", specie negli Usa, è anche abbastanza attempata. Esistono addirittura professionisti che se ne occupano in maniera specialistica. Un nome? Pablo Mitchell: professione stilista di pelo pubico. Pratica questa professione ormai da decenni e ne ha praticamente fatto un'arte racchiundendo tutto il suo sapere in un volume, intitolato Hip Snips.



    Si tratta di un vero manuale per l'acconciatura del pelo pubico (per parrucchieri sui generis, diremmo). Il libro è pieno di consigli e trucchetti per modellare a proprio piacimento il pelo pubico e persino per far durare più a lungo l'acconciatura. Rimarrete sbalordite nel vedere quante figure è possibile riprodurre proprio "lì": dal sole che sorge a Charlie Chaplin, dal Monogram Louis Vuitton (solo per vere fashioniste), alla chioma di Marge Simpson.


    Dei consigli di Mitchell potete fidarvi: non a caso è stato il personal styler delle parti basse di una marea di vip: da Lou Reed a Grace Jones passando per Andy Warhol. A giudicare dai suoi clienti di sicuro l'originalità e l'ispirazione non gli mancano!