gpt skin_web-moda-0
gpt strip1_generica-moda
gpt strip1_gpt-moda-0
1 5

Come scegliere il fondotinta perfetto

/pictures/20161116/come-scegliere-il-fondotinta-perfetto-3912277457[1000]x[416]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-moda

Il fondotinta non può essere scelto a caso, deve essere adatto al nostro incarnato e ai nostri colori, ma anche al nostro tipo di pelle. Ecco qualche consiglio per scegliere quello perfetto!

Fondotinta: tutto quello che devi sapere

Il fondotinta è uno dei prodotti beauty che noi ragazze usiamo di più. In estate possiamo anche lasciarlo da parte o usarne uno molto leggere, poiché ci pensa il sole a rendere bella e compatta la nostra pelle. Ma durante la stagione invernale, quando il pallore torna a prendere il posto dell'abbronzatura, il fondotinta è davvero indispensabile per coprire imperfezioni e discromie ed è necessario per creare la base di ogni make up. Ma come scegliere il fondotinta più adatto a te? Non tutti i fondotinta, infatti, sono uguali, non tutti sono adatti ad ogni tipo di pelle e carnagione.

Ecco allora una guida dettagliata all'uso e alla scelta del fondotinta perfetto.

Fondotinta: come sceglierlo

Ad ogni tipo di pelle il suo fondotinta: è questa la base da cui partire per ottenere un make up impeccabile. Nei negozi di cosmetica e make up, infatti, esistono moltissimi tipi di fondotinta (fondotinta liquido, fondotinta compatto in crema, fondotinta illuminante, fondotinta compatto in polvere) ed è necessario individuare quale di questi si sposi meglio con la propria pelle.

Fondotinta per pelli grasse

Se la tua pelle è grassa o mista, dovrai prestare particolarmente attenzione al fondotinta da acquistare. Per prima cosa, meglio evitare prodotti illuminanti o oleosi che non farebbero altro che accentuare l'effetto lucido sulla zona T. L'obiettivo del fondotinta sulle pelli grasse e miste è quello di rendere l'incarnato omogeneo, senza stimolare ulteriormente la produzione di sebo, per questo i make up artists suggeriscono di optare per i fondotinta compatti in polvere, da poter applicare con l'apposita spugnetta (che di solito si trova nella stessa confezione del fondotinta) o con un pennello largo e morbido (simile a quello che utilizzi per l'applicazione del fard). Un piccolo consiglio: se l'effetto finale è un po' "polveroso" spruzzate sul viso un po' acqua termale spray.

Oltre ai fondotinta in polvere esistono fondotinta liquidi con effetto mat e opacizzante, indicati per chi ha la pelle grassa, e che di solito è preferibile utilizzare in inverno. Di solito assicurano una coprenza maggiore rispetto alle formule in polvere.

Fondotinta per pelli secche

Se la tua pelle è normale o secca, invece, meglio optare per un fondotinta liquido, anche chiamato fondotinta fluido. Disponibile in barattolo, bottiglietta o tubo, il fondotinta liquido rende la pelle luminosa e compatta e la idrata e nutre, per questo è suggerito anche a chi ha pelli acneiche.

Come truccarti se hai l'acne

Fondotinta liquido, come applicarlo

Sebbene il fondotinta liquido sia il più diffuso in commercio, non tutte le ragazze sanno applicarlo a regola d'arte. La composizione fluida di questo fondotinta, infatti, se dosata e gestita in modo sbagliato, può creare l'antiestetico e pesante effetto mascherone. Per evitare che questo accada, si consiglia di mettere una noce di prodotto sul palmo della mano e di prelevarlo a piccole dosi con un'apposita spugnetta. Con quest'ultima, tampona fronte, naso, mento e guance e allarga a poco a poco il tuo raggio d'azione, fino a creare su tutto il viso una base omogenea e compatta. Inoltre è possibile utilizzare anche un pennello piatto per stendere il fondotinta.

Fondotinta compatto in crema

Se non riesci ad individuare il tuo tipo di pelle, se ti capita che una settimana sia secca e la successiva grassa, la scelta ideale è il fondotinta compatto in crema: questo prodotto, compatto proprio come quello in polvere, ha il vantaggio di idratare la pelle senza ungerla, dunque, in caso di pelle secca andrà a coprire eventuali pellicine e, in caso di pelle grassa andrà a creare una base omogenea senza il rischio dell'effetto lucido. Anche per questo, molte ragazze, ritengono che quello compatto e in crema sia il fondotinta migliore o, per lo meno, quello più comodo da tenere sempre in borsa. Come si applica il fondotinta compatto in crema? Con l'apposita spugnetta o direttamente con le dita.

Pennelli per fondotinta

Colore fondotinta pelle chiara

La scelta del colore è un altro aspetto che può mandare in crisi noi ragazze. Come si sceglie il fondotinta più adatto alla propria carnagione? Partiamo dando alcuni consigli a chi ha la pelle chiara. Molto spesso, quando la pelle è di un rosa molto chiaro, quasi bianca, rossori e couperose sono all'ordine del giorno (soprattutto durante i mesi freddi), anche per questo scegliere il fondotinta migliore può risultare un'impresa ardua, ma non per questo impossibile. Inizia orientandoti sui primi 2-3 toni più chiari di fondotinta e prova il tester sul dorso della mano per confrontarli con la tua carnagione. Prima di acquistare un fondotinta, inoltre, se la tua pelle è chiara, dovrai controllare che sia un prodotto "comfort", ossia in grado di accompagnare la pelle senza tirarla e che abbia una protezione, seppur minima, dai raggi UV.

Colore fondotinta pelle olivastra

La pelle olivastra ha il vantaggio di nascondere imperfezioni, rossori e irritazioni, ma anche scegliere la colorazione di fondotinta perfetta per questo tipo di carnagione può risultare difficile. Il rischio principale è quello di cadere nell'effetto arancione o eccessivamente marrone, per questo, quando si entra in profumeria o in un qualunque negozio di cosmetica e make up, è bene orientarsi verso le tonalità ambrate e dorate e mai su quelle beige o marroni. Proprio come per le pelli chiare, anche per scegliere il fondotinta per pelli olivastre, si consiglia di confrontare il tester sul dorso della mano. In questo caso, anche se il prodotto non dovesse proteggere l'epidermide dai raggi UV non sarebbe un problema, dato che la pelle olivastra è molto più resistente di una pelle chiara.

Fondotinta: usi alternativi

Il fondotinta può essere utilizzato anche per usi alternativi, alcuni addirittura impensabili. Se scelto di una o due tonalità più scure della propria carnagione, ad esempio, può essere utilizzato come fard; al contrario, se scelto di una colorazione molto chiara, può fungere da correttore per occhiaie e imperfezioni. Se usato sulle palpebre può sostituire perfettamente il primer, se unito ad una crema idratante può equivalere ad una bb cream colorata, se applicato sulle labbra, prima del rossetto, fa sì che quest'ultimo duri più a lungo. E non è ancora tutto: se per motivi estetici o di lavoro devi nascondere ferite,ematomi o tatuaggi, il fondotinta può essere applicato su qualunque parte del corpo, anche sotto ad un collant.

Blush: la guida pratica

Fondotinta: errori da non commettere

Utilizzando il fondotinta è facile commettere alcuni errori, ecco i più comuni:

  • applicare troppa cipria, creando un effetto polveroso
  • spalmare il fondotinta come fosse una crema, a piene mani, ottenendo così un effetto maschera
  • passare tante volte al giorno il fondotinta sul viso
  • scegliere un colore troppo scuro o troppo chiaro rispetto alla propria carnagione
  • non idratare adeguatamente la pelle prima dell'applicazione del fondotinta
  •  esagerare con le dosi di fondotinta applicato, creando un vero e proprio mascherone
  • scegliere il fondotinta sotto la luce sbagliata

gpt native-bottom-foglia-moda
gpt inread-moda-0
gpt skin_mobile-moda-0