1 5

Settimana della moda di Milano: il meglio e il peggio

Il meglio e il peggio delle sfilate: ripercorriamo insieme tutti i momenti salienti della settimana della moda appena conclusasi a Milano, con le cose che ci sono piaciute e quelle che ci sono piaciute meno

A cura di Chiara Ferretti


E anche per quest'anno il circo della moda saluta Milano con la promessa di tornare nel 2013.

La Fashion Week, oltre ad essere un appuntamento imperdibile per gli addetti ai lavori, è diventata sempre di più un groviglio di party, celebrità, pettegolezzi e un'occasione per farsi notare in cui non sempre a vincere è il buon gusto.


GUARDA LE FOTO: I vip alle sfilate di Milano p-e 2013



Ora che i riflettori si sono spenti su Milano per riaccendersi a Parigi, vediamo qual è stato il meglio e il peggio di questa settimana della moda.

Per quanto riguarda le sfilate, le passerelle che più ho apprezzato sono state quelle di Alberta Ferretti, Gucci, Moschino Cheap and Chic, Blumarine ed Emporio Armani.


LEGGI ANCHE: Tutte le tendenze Autunno Inverno 2012-2013 dalle sfilate


Le collezioni di Alberta Ferretti sono sempre le più eleganti e sofisticate, molti abiti da sera, blu, turchese, grigio perla e nero i colori principali. Creata per trasmettere idea di leggerezza e luminosità, ha rubato i toni dell'acqua per rendere ancora più fluttuanti queste creazioni.

Frida Giannini per Gucci ha puntato invece sul colore: rosso, celeste, verde, giallo ma in tonalità molto diverse da quelle pastello della primavera 2012. Molti completi composti da maglia e pantalone o da abiti tutti con silhouette precise e semplici dal mood seventies.

Moschino ha scelto il black and white per i micro tailleur che hanno aperto la sfilata per poi passare al colore, alle righe e alle stampe per i mini abiti di ispirazione sixties.

Blumarine fa sfilare modelle vestite di tessuti leggeri in bianco, lilla, azzurro tenue e disegni romantici e molto femminili.


LEGGI ANCHE: Beauty: 12 tendenze autunno 2012


Tra gli ospiti più attesi, una splendida Kate Moss, arrivata nella boutique di Liu Jo in Corso Vittorio Emanuele indossando un semplicissimo tubino nero e un cappotto con manica a tre quarti. Mise total black con un solo tocco di colore: il rossetto rosso. Non è cosa da tutti i giorni portare Kate a Milano. C'è riuscito il presidente di Liu Jo, azienda di cui la Moss è testimonial.


LEGGI TUTTE LE NEWS E GUARDA LE FOTO DI KATE MOSS


Altra diva internazionale atterrata a Milano per partecipare alle sfilate è stata l'attrice Sharon Stone, ospite della maison Fendi. (TUTTE LE NEWS E FOTO DI SHARON STONE) Sempre raggiante, nonostante un lieve malore che l'ha costretta ad andare al Policlinico per accertamenti, anche Sharon ha scelto il total black per l'evento di AmFar, associazione della quale è madrina.


LEGGI ANCHE: Autunno 2012: le novità più cool da Zara e H&M



Tra gli ospiti che si potevano evitare troviamo invece una svestitissima Nicole Minetti modella per un giorno per Parah che di certo avrebbe potuto trovare una testimonial migliore per sfoggiare i suoi costumi (GUARDA). La Minetti è indubbiamente una bella donna, ma dovrebbe forse pensare ai suoi impegni politici (o ad abbandonare del tutto la carriera di consigliera regionale per dedicarsi ad altre mansioni). C'è da dire che la discutibile scelta del marchio Parah ha indignato tantissime consumatrici, tanto che è stata addirittura lanciata una pagina Facebook contro Parah e contro la Minetti (LEGGI)


LEGGI TUTTE LE NEWS SU NICOLE MINETTI


Un'altra modella da dimenticare è decisamente Raffaella Fico che è stata scelta da Pin Up per sfilare in bikini col pancione. (LEGGI) Innanzitutto il brand non ha proposto nulla di nuovo dato che molte altre donne famose prima di lei avevano calcato le passerelle in dolce attesa, ma soprattutto ci sembra che ormai questa gravidanza sia stata un po' troppo sotto i riflettori...potevano risparmiarcela almeno durante la Fashion Week.


GUARDA LE FOTO: Tendenze intimo autunno inverno


Sicuramente migliore l'altra modella di Pin Up, la ex Velina Elisabetta Canalis, tornata in Italia proprio per partecipare alle sfilate milanesi. (GUARDA LE FOTO)

E che dire dei frontrow? Ormai sembra che le sfilate non siano più prerogativa di giornalisti, pr e star del cinema. Infatti sono sempre più presenti tra gli invitati i fashion bloggers: dall'onnipresente Chiara Ferragni (LEGGI: Chiara Ferragni si fa pagare per gli eventi? Una riflessione), alla ex gieffina Guendalina Canessa che si è improvvisata esperta di moda, questi nuovi vip o aspiranti tali sono i nuovi volti su cui gli stilisti puntano per pubblicizzare le loro collezioni. Se questa volta possiamo promuovere a pieni voti la Ferragni, sempre più chic (ma anche sempre meno vicina alla gente comune), non possiamo dire lo stesso di BrianBoy e di Anna Dello Russo che fanno a gara a chi indossa il look più eccentrico.


LEGGI ANCHE: 10 borse cool per l'autnno inverno 2012 2013


Una che non sbaglia mai invece è Miroslava Duma (LEGGI LE NEWS), la editor russa che ha conquistato anche l'Italia col suo stile che l'ha resa negli ultimi anni un'icona delle fashion victim. Anche lei ospite alle sfilate milanesi, ha sfoggiato un rigoroso chignon e abitini corti, collane importanti, o top colorati su pantaloni in pelle: sempre perfetta!


gpt