• Controllo utente in corso...
NAVIGA IL SITO

L'anello di fidanzamento

L'anello di fidanzamento non è un semplice gioiello, ma un simbolo ricco di significati e dietro il quale si nascondono tradizioni e riti anche molto antichi. Per quanto riguarda l'aspetto estetico (ed economico) la scelta è vastissima

di Anastasia Meloni 10 giugno 2013

A cura di Anastasia Meloni

Chi di noi non sogna un anello di fidanzamento? Per quanto possiamo essere donne moderne, emancipate e indipendenti, ricevere un anello di fidanzamento resta per tutte un momento importante, che continua a suscitare lacrime e felicità. E non solo perchè ci piacciono i gioielli costosi. Un anello non è un semplice gioiello. E' il simbolo del sentimento, dell'impegno e della responsabilità che il nostro uomo si assume nei nostri confronti.

Donare un anello di fidanzamento alla futura sposa è un'usanza molto antica. Nel passato in numerose civiltà l'anello era il dono più impegnativo, in quanto simbolo di una precisa promessa, proprio come lo è per noi oggi. Addirittura presso i Visigoti e i Germani l'anello valeva come contratto nuziale, da onorare obbligatoriamente.

La tradizione di regalare un anello con diamante, invece, risale al quindicesimo secolo, e fu introdotta dall'Arciduca Massimiliano d'Austria, che ne regalò uno a Maria di Borgondia per sugellare la sua promessa di matrimonio. L'esempio del buon Massimiliano è decisamente duro a morire: basti pensare che al giorno d'oggi il 70% degli anelli di fidanzamento che vengono regalati sono solitari. Un diamante è per sempre, no?


GUARDA LE FOTO: Anelli trendy Primavera Estate 2013


Gli anelli di fidanzamento tipici sono generalmente classificati in tre categorie: il solitario, di cui già abbiamo detto; la fedina in stile "riviera" cioè ricoperta da tanti piccoli brillanti; il trilogy (per chi se lo può permettere), composto da tre diamanti che simboleggiano l'amore passato, presente e futuro.

Le convenzioni che regolano i tempi e le modalità con cui si regala un anello di fidanzamento sono anch'esse abbastanza ferree. Il regalo deve avvenire generalmente durante l'anno precedente al matrimonio. Si può scegliere di regalare un anello di famiglia, che può avere il suo fascino per il grande valore affettivo (e per il non indifferente risparmio pecuniario).

Nel caso che il futuro sposo decida di acquistare per conto suo l'anello, la consuetudine vuole che la spesa debba ammontare a circa due mensilità del suo salario: forse un po' esoso, coi tempi di crisi che corrono.


LEGGI ANCHE: Tiffany: non solo gioielli


Per quanto riguarda la "consegna", generalmente avviene in privato, nel contesto di una cena romantica (a meno che il vostro fidanzato non sia Briatore). Qualcuno (speriamo solo nei film) si avventura nell'organizzare cacce al tesoro o occultamenti ad hoc dell'anello (nel cibo e simili). Qualcun'altro (speriamo solo nelle favole) si inginocchia addirittura. Sicuramente le soluzioni scenografiche possono avere il loro fascino, ma forse la cosa migliore è attenersi alla discreta tradizione. Quindi ben vengano lume di candela e scatoline vellutate che saltano fuori come un provvidenziale asso nella manica.

L'anello può essere una sorpresa ad effetto. Ma è anche concesso sceglierlo insieme: viene meno l'effetto sorpresa, ma si prevengono anche le brutte sorprese nel caso la scelta del nostro lui non coincidesse coi nostri gusti.

Insomma, bello parlare di sentimenti, ma nella scelta di un anello di fidanzamento il fattore economico conta parecchio. E comunque le possibilità di scelta sono davvero vastissime, e possono adattarsi più o meno a tutte le tasche.

Per chi punta sul classico, come già detto, i modelli base sono il solitario, la fedina "riviera" e il trilogy. Il più impegnativo è senz'altro il trilogy: i prezzi non scendono sotto i 1500 euro: insomma se il vostro fidanzato non ha uno stipendione non nutrite aspettative in merito!


LEGGI ANCHE: Anelli cool per l'estate


Per quanto riguarda invece il solitario, i prezzi oscillano in un range molto vasto, a seconda dei materiali usati, della qualità della manifattura, e ovviamente delle caratteristiche del diamante. Scegliendo un anello dalle linee basic, in argento e con un piccolo zircone a forma di Solitario si può arrivare a spendere anche 100 euro. Francamente è un anello un po' povero, ma dove non ci sono disponibilità economiche ricordiamoci che la cosa veramente importante in un anello di fidanzamento è ciò che simboleggia e non quanto costa!

Il  tradizionale Solitario quindi, può essere proposto in tantissime versioni, dall'argento, all'oro, fino al platino, che è il materiale più costoso, ma anche quello che meglio valorizza il diamante. Certo, un solitario in platino difficilmente costa meno di 500 euro, ma decisamente ne vale la pena (bene, ora convincete anche il vostro lui di questo importante postulato)



Per chi vuole fare le cose in grande, basta pescare dai cataloghi delle grandi case. Qualche nome a casao? Ovviamente Tiffany, Cartier, Bulgari, De Beers o Gucci. Le collezioni Bridal delle grandi marche sono da mille e una notte, con materiali e design curatissimi in ogni particolare. Ma anche in questo caso la spesa è davvero consistente e non scende sotto i 500-1000 euro.


LEGGI ANCHE: Bijoux fluo per l'estate


Visto che la fantasia non ha limiti si può fare anche una scelta originale, puntado su forme inedite e fantasiose o su pietre colorate. Quella delle pietre colorate in particolare, sta diventando una tendenza piuttosto diffusa negli Stati Uniti, che promette di trasferirsi anche da noi. E a tal proposito, meglio non dimenticare che ogni pietra preziosa simboleggia un particolare significato. Qualche esempio? Il rubino simboleggia amore ardente, lo zaffiro fedeltà, l'acquamarina un matrimonio duraturo e lo smeraldo la speranza.

Sempre restando in tema di originalità, c'è chi propone addirittura gli anelli di fidanzamento per geek! Come la coppia di anelli costituita da un connettore seriale e la rispettiva porta, che potete ammirare nella foto: ovviamente le due parti si incastrano perfettamente, proprio come (si spera) voi e la vostra metà. E se oltre ad essere geek avete anche un buon budget, ecco una proposta più seria: l'anello in oro o in platino fatto di una semplice fascetta con sopra inciso un messaggio scritto in codice binario. La versione in oro costa 550 euro, quella in platino 1200.



Caricamento in corso: attendere qualche istante...

12
Commenti

Purple Orchid martedì, 1 settembre 2009

sconvolgente!

Ma è possibile che in questo mondo si pensi soltanto al valore economico delle cose e non si guarda più in faccia all'amore?Cosa importa in questa vita?L'anello più grosso del proprio dito?O il fatto che quell'uomo in ginocchio davanti a noi ci stia chiedendo di passare il resto della vita insieme a noi?Mi sa che questi valori si sono persi con il troppo consumismo e il permissivismo della società...E' un peccato perchè l'amore è una cosa meravigliosa che dura in eterno, non si può misurare, non si può prevedere, non si può calcolare, non si può paragonare ad uno stupido anello...Non è quello che fa l'unione di una coppia, è solo un simbolo della vera e propria unione...La vera unione sta dentro il nostro cuore...

n° 5
filippo domenica, 1 agosto 2010

R: sconvolgente!

santa subito!!! e lo dico non perche' sono un taccagno che vuole spendere i soldi per la propria donna..anzi. Solo che l'impegno, la promessa di restare insieme per il resto della vita, la voglia di fedelta'..sono tutti sentimenti che prima di tutto nascono e rimangono nel nostro cuore...solo li'...e se li sentiamo dentro di noi e' splendido...veramente un momento che ti allarga il cuore!!! non ci sono anelli che possono dimostrare quello che sente il nostro cuore, lo sguardo ce lo dimostra, il modo con cui guardiamo la nostra donna mentre lei guarda altrove, la voglia di stringerla a noi, la voglia di baciarla, la voglia delle carezze....il sentirsi unici...altroche' anelli..quanto poco si sta' entrare in gioielleria ed aprire il portafoglio...molto poco...

Elisa lunedì, 20 luglio 2009

Re: che bello

Più grosso e costoso è l'anello più cose ha da farsi perdonare il tuo lui (all'amore puro non servono oggetti preziosi per autodefenirsi tale)...quindi ti conviene stendere il braccio sinistro molto in avanti per mostrare il tuo trilogy, perchè vista l'altezza delle tue corna rischi di non riuscire più a passare per le porte..e la gente cme fa a vederlo? deve venirti incontro uscendo dalla stanza? Ahahah!
Ma non sentirti sola! Di insicure cornute ce ne sono moltissime in giro :)
ciao ciao

n° 4
irene domenica, 1 marzo 2009

mah!

cara eleonora...sono molto contenta x te !solo un piccolo consiglio:non c'è bisogno di fare la strafottente.....sii contenta di ciò che hai ricevuto perchè è stato un gesto fanatastico ma cerca di non offendere di non essere maleducata e di scendere dal piedistallo....pensa al simbolo dell'anello e non al valore economico,cosa che stai facendo.....a parte questo: buona vita!

n° 3
anna martedì, 28 aprile 2009

R: mah!

giusto!!io invece ho scelto col mio ragazzo un anellino semplicissimo d'argento: prezzo 4 euro. e per me è la cosa più preziosa del mondo. lo abbiamo fatto per diverse ragioni: neanche un diamante del tesoro della regina sarebbe stato all'altezza del nostro amore; i diamanti li odiamo perchè veramente sono bagnati di sangue, leggete tutte le inchieste che fanno in tema;infine eliminiamo tutte le spese superflue e mettiamo da parte i soldini per il nostro matrimonio.. io auguro a tutte di trovare un amore grande che faccia veramente passare questa liturgia dei regali in secondo piano

Eleonora sabato, 21 febbraio 2009

che bello...

ah che bello... io ho avuto il trilogy!!!!! crepate invidiose!!!!!!

n° 2
Serena Vanderwoodsen giovedì, 7 luglio 2011

R: che bello...

Eleonora...............ehhhh puoi ricevere qualunque anello....ma a che serve un anello al dito se non si ha fede nel cuore???quindi assicurati di quello che è molto piu importante...Sei cosi maleducata da scrivere e denominarci invidiose???? tesoro....la persona invidiosa sei proprio tu....perchè hai espresso il tuo pensiero in base al valore economico....ma sappi che ci sono altre principessine che hanno anelli ben piu costosi....vuoi competere con loro??? oppure preferisci invidiare chi ha qualcosa di piu costoso di te....perchè con te si sta parlando di prezzo.... che tristezza...quando il tempo passerà e le tue dita non potranno piu indossare quell'anello resterà solo l'essere che tu sei e l'amore che hai da donare............sei talmente vuota e superficiale...E per i sentimenti hai in mente qualche etichetta o prezzo di tuo gradimento ??? baci baci

eloise venerdì, 26 giugno 2009

R: che bello...

fai davvero tristezza...

Serena Vanderwoodsen giovedì, 7 luglio 2011

R: R: che bello...

> fai davvero tristezza...

Asia sabato, 28 marzo 2009

R: che bello...

pensa al simbolo che rappresenta un anello...non al suo valore...un anello (che nn è necessariamente un trilogy)può essere anche l'anello più bello del mondo..se donato dalla persona che amiamo...

Sheryval venerdì, 20 febbraio 2009

vergogna!!

vergognatevi!! siete voi che volete l'anello di fidanzamento con il diamante a finanziare molte delle guerre in africa! ma non vi sentite in colpa a pensare a quante persone muoiono per colpa del vostro sogno del diamante come dichiarazione d'amore??
prima di qualsiasi critica a questo commento guardatevi il film "blood diamond", o almeno informatevi sull'argomento..

p.s. ma è possibile che tra questi "avatar" di ragazze seducenti e provocanti non ce ne sia almeno una con un'espressione incazzata?? >.<

n° 1
luana venerdì, 27 aprile 2012

R: mi piacciono i diamanti

adoro i diamanti e le guerre beh ognuno fa quello che vuole

Chiudi
Aggiungi un commento a L'anello di fidanzamento...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
  • Pubblica su Facebook:
* campi obbligatori